Cittadinanzattiva

Cittadinanzattiva è un movimento di partecipazione civica, nato nel 1978 con il nome di movimento federativo democratico, che opera in Italia e in Europa per la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori.

Circa 300 sono le Assemblee territoriali della cittadinanza attiva distribuite in tutta Italia, circa 80.000 il numero dei cittadini che aderiscono a Cittadinanzattiva.

Attraverso le sue reti, Cittadinanzattiva si occupa di:

  • Sanità con il Tribunale per i diritti del malato;
  • Servizi di pubblica utilità con i Procuratori dei cittadini;
  • Giustizia con Giustizia per i diritti;
  • Scuola e formazione alla cittadinanza attiva con la Scuola di cittadinanza attiva;
  • Diritti e politiche dei malati cronici con il Coordinamento nazionale associazioni
  • malati cronici;
  • Cittadinanza europea con Active Citizenship Network.

E, ancora, di sicurezza, barriere architettoniche, condizione degli anziani, ambiente, qualità della vita...

www.cittadinanzattiva.it

Patto Federativo con Cittadinanzattiva
L’Associazione Italiana Pazienti BPCO ha aderito a Cittadinanzattiva insieme ad altre 10 Associazioni di pazienti che si occupano di singoli temi, tra i quali, in particolare, le patologie croniche. Uno dei motivi principali per il quale tali associazioni hanno stretto un patto federativo con il Movimento è legato all'opportunità di legare le proprie battaglie al tema più generale del protagonismo dei cittadini e del loro ruolo nella vita pubblica. Le organizzazioni che hanno siglato il Patto Federativo sono:

  • Associazione italiana per la lotta contro le cefalee - Aic
    www.aicefalee.it
  • Associazione nutrizione articificiale domiciliare - Ainad
    www.ainad.org
  • Associazione italiana atomizzati - Aistom
    www.aistom.org
  • Associazione nazionale malati reumatici - Anmar
    www.anmar.info
  • Associazione nuove patologie intestinali, per i soggetti in età pediatrica, evolutiva e giovanile affetti da morbo di Chron e colite ulcerosa - Anpi
    www.anpi-onlus.it
  • Associazione italiana pazienti BPCO - Broncopneumopatia cronica ostruttiva
    www.pazientibpco.it
  • Associazione Italiana Diabetici - Fand
    www.fand.it
  • Federazione italiana delle associazioni di sostegno ai malati asmatici e allergici Federasma
    www.federasma.org
  • Federazione italiana incontinenti - Finco
    www.finco.org
  • Forum per i diritti dei bambini di Chernobyl
  • Lega italiana osteoporosi - Lios
    www.lios.it 

Coordinamento Nazionale delle Associazioni di Malati Cronici-CNAMC
L’Associazione Italiana Pazienti BPCO ha aderito al Coordinamento nazionale delle Associazioni di malati cronici.
Il CnAMC raggruppa più di un centinaio tra federazioni e associazioni dei malati cronici. Si propone di rafforzare l’azione intrapresa dalle singole organizzazioni attraverso la definizione di una politica comune a favore di tutti i malati cronici, per ottenere dal Servizio Sanitario Nazionale maggiore attenzione e cura, con particolare riferimento all’area dell’esenzione per patologia e a quella dell’accesso ai farmaci.


GARD

Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico - Elementi per una strategia nazionale di prevenzione
GARD ITALIA
Sottogruppo di lavoro “Ambiente, Clima e Salute”
Ministero della Salute - Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria

 

L’11 giugno 2009, si è tenuta presso il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali la riunione di lancio della Global Alliance Against Chronic Respiratory Diseases (GARD) Italia, un progetto mirato a definire strategie per contrastare le malattie croniche respiratorie nel nostro Paese. Il Ministero, che dal 2008 aderisce al progetto GARD, ha riunito le Società Scientifiche e le Associazioni di pazienti per la sottoscrizione di un piano di strategia efficace da attuare per l’Italia.

L’Associazione Italiana di Pazienti BPCO Onlus e Federasma Onlus condividendone gli obiettivi, hanno sottoscritto questo progetto insieme ad altre 49 organizzazioni.

Aria di Primavera
Focus “Aria di Primavera” sul portale del Ministero della Salute: realiazzato da Direzione Generale Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, con la collaborazione del gruppo di lavoro GARD Ambiente, clima e salute.

Documento di Strategia
Relazione GARD gruppo Sorveglianza 19 febbraio 2015

 

Collaborazione con la Direzione Generale della Programmazione Sanitaria e con il Dipartimento Comunicazione e Prevenzione del Ministero della Salute e Membri del Comitato Esecutivo

Partecipazione ai lavori della GARD nei gruppi su:

  • Diagnosi Precoce
  • Ambiente, Clima e Salute
  • Tutela dal fumo passivo

 

La tutela dal fumo passivo negli spazi confinati o aperti non regolamentati dalla Legge 3/2003 art.51 (Legge Sirchia) e successive modificazioni

 

Gruppo Sorveglianza nell'ambito delle malattie respiratorie
La mancanza di un sistema nazionale di raccolta dati omogeneo, che permetta di fornire dati ufficiali, fa si che non ci siano dati italiani sistematizzati, confrontabili. I dati attualmente disponibili sono parcellari e dispersi e quindi risultano ancora molto eterogenei e variabili. Questa condizione determina una sottostima epidemiologica delle malattie respiratorie che si traduce in un livello basso di attenzione da parte dell’opinione pubblica (sanitaria e non) alle malattie respiratorie. Pertanto, al fine di fare emergere una conoscenza il più oggettiva possibile sulle malattie respiratorie, il gruppo di lavoro ha analizzato criticamente ed ha raccoltoi dati esistenti dal 2000 ad oggi attraverso la realizzazione di un report/dossier che permetta di:

  • valutare la situazione attuale
  • rappresentare un'analisi preliminare dei dati, attraverso l’esame dei trend, negli ultimi 10 anni, delle principali patologie respiratorie
  • stimolare l’attenzione alle malattie respiratorie attraverso programmi di informazione

Scarica il documento finale "Sorveglianza nell'ambito delle patologie respiratorie" 25 giugno 2015

 

Assemblea GARD - Italia
Ministero della Salute - Roma, 4 maggio 2011 - Sala Turina

Il 4 maggio 2011 si è svolta presso il Ministero della Salute l’Assemblea GARD-Italia (Global Alliance against Chronic respiratory diseases) a cui hanno preso parte le numerose organizzazioni aderenti al Patto per la lotta contro le malattie respiratorie croniche.
La nostra Associazione è stata rappresentata dal Presidente, Dott. Francesco Tempesta e da Fausta e Rosanna Franchi. I lavori sono stati aperti dal Dott. Filippetti, Direttore Ufficio IX Prevenzione Sanitaria (Ministero della Salute), il quale ha informato i presenti che presso la Camera dei Deputati verrà discusso il riconoscimento delle malattie respiratorie e delle problematiche ad esse correlate e prenderà atto della importanza di GARD-Italia, del lavoro da essa svolto fino ad oggi in tale ambito.
La Dott.ssa Laurendi, Dirigente Medico I livello della Prevenzione Sanitaria Ufficio IX (Ministero della Salute), ha illustrato l’attività dei tre gruppi di lavoro attivati:

  1. Programma di prevenzione per le scuole dei rischi indoor per malattie respiratorie
  2. Sviluppo di medicina predittiva nell’ambito delle malattie respiratorie
  3. Continuità assistenziale

 Sono in programmazione i gruppi di lavoro su:

  1. Fumo e ambiente domestico
  2. Implementazione della diagnosi precoce attraverso percorsi di formazione rivolti ad operatori sanitari”

 La nostra Associazione inserita nel gruppo di lavoro su “Continuità assistenziale” ha dato il suo contributo nello studiare le “Criticità esistenti rilevabili nella pratica clinica e quotidiana” nei pazienti affetti da BPCO e quali possano essere le strategie per superare tali difficoltà. L’obiettivo di questo lavoro è aumentare la percezione sulla potenziale gravità della malattia in termini di mortalità, morbilità, perdita di autonomia (invalidità), sia nei soggetti che ne sono affetti, sia operatori sanitari, familiari e caregivers.
La Dott.ssa De Martino, Direzione Generale Prevenzione Sanitaria (Ministero della Salute) ha presentato i risultati del progetto “Programma di prevenzione per le scuole dei rischi indoor per malattie respiratorie”, che si sono realizzati con la pubblicazione dell’opuscolo "Raccomandazioni per la gestione del bambino allergico a scuola".
Il Dott. Filippetti infine ha illustrato il PNP 2010-2012 che è stato approvato con l’Intesa tra Stato, Regioni e PA stipulata il 29 aprile 2010.
Le novità del nuovo PNP (piano nazionale di Prevenzione) riguardano: una nuova visione della prevenzione, una nuova enfasi all’utilizzo dei dati, un riferimento esplicito (vincolante ai fini della certificazione) ai sistemi di sorveglianza e all’EBP, una nuova “gestione della conoscenza”, un nuovo modo di pianificare, una nuova governance.
Due punti salienti: Porre la persona al centro del progetto di salute (centralità della persona e non della malattia), adoperarsi per una interdisciplinarietà e intersettorialità come pre-requisito di qualsiasi continuità nella presa in carico del paziente. Per quanto concerne il “Piano di prevenzione sulle malattie respiratorie”, si tratta di un documento tecnico di indirizzo che dovrebbe essere realizzato al fine di fornire uno strumento operativi alle Regioni esattamente come già fatto in altri contesti (ad es. Piano oncologico).

 

GARD Italia ricorda Mariadelaide Franchi
Roma, 3 marzo 2010

Il giorno 3 Marzo 2010 si è svolta presso il Ministero della Salute, l’Assemblea generale della GARD Italy, alleanza volontaria, che ha come obiettivo la riduzione dell’incidenza della morbilità e mortalità delle malattie respiratorie. I lavori sono stati preceduti da una intensa e commossa commemorazione della nostra compianta Mariadelaide Franchi da parte della Presidente di Federasma Sandra Frateiacci, la quale ha ricordato con parole toccanti il fervore e la dedizione da Lei profuso, al fine di evidenziare a tutti i livelli il punto di vista ed i bisogni dei pazienti. In segno di affetto e riconoscenza per la meritoria opera svolta è stata consegnata ai familiari presenti una targa commemorativa con la dicitura: “Con immensa stima ed infinito affetto per una persona straordinaria”, in memoria della Sua grande attività ed il Suo impegno nel sociale e nel volontariato, della Sua personalità, il Suo coraggio ed entusiasmo. Per quanto riguarda i progetti e gli obiettivi che GARD Italy si prefigge, la nostra Associazione farà parte del gruppo di lavoro che si occuperà della Continuità Assistenziale allo scopo di migliorare la tutela del malato respiratorio, attraverso l’identificazione di modelli di gestione fra i servizi, garantendo appropriatezza diagnostica e terapeutica.


ICC, International COPD Coalition

L'International COPD Coalition è un’organizzazione di volontariato composta da organizzazioni mediche e di pazienti di tutto il mondo che ha lo scopo di unire i pazienti con BPCO al fine di migliorare la loro condizione di salute e il loro accesso al trattamento.

Lo scopo è di favorire la coesione delle Associazioni di Pazienti BPCO di tutto il mondo per la promozione della salute dei pazienti e l’educazione in questo campo.

Gli obiettivi principali sono:

  • Definire, finanziare e gestire progetti pilota per migliorare la condizione di salute e l’accesso al trattamento dei pazienti con BPCO, con particolare attenzione ai paesi in via di sviluppo e alle aree
  • Accrescere la conoscenza della BPCO
  • Sostenere interventi di prevenzione, diagnosi e terapia della BPCO nell’ambito del sistema sanitario di base
  • Migliorare il trattamento dei pazienti con BPCO

Questi obiettivi possono essere raggiunti con la collaborazione delle Associazioni di volontariato, le NOG, le autorità istituzionali, gli operatori sanitari e altre organizzazioni internazionali interessate a queste problematiche.

Collaborano con l’ICC importanti organizzazioni quali: EFA (European Federation of Allergy and Airways Diseases Patients Associations), Australian Lung Foundation, Japanese Respiratory Society, Canadian Lung Foundation e altre organizzazioni degli Stati Uniti e dell’America del Sud.

www.internationalcopd.org