Le immagini hanno da sempre rappresentato una testimonianza straordinaria e drammatica della verità, un fotogramma è riuscito a trasmettere emozioni e renderci partecipi di situazioni, di particolari momenti storici in un attimo, con uno sguardo. Alcune immagini rimangono nella storia non della fotografia, ma del mondo e sono state seguite da fiumi di inchiostro, sollecitato riflessioni, dibattiti.

2020 06 1

Il gesto di ribellione di TommieSmith e John Carlos il giorno della premiazione dei 200 metri alle Olimpiadi di Città del Messico per dimostrare contro la situazione dei neri in America ed i diritti negati


2020 06 2

“Anni di piombo”. L’agghiacciante volontà di uccidere, tutta la drammaticità del Movimento del ’77 condensata in un solo fotogramma


2020 06 3

“La ragazza afgana” è una celebre fotografia scattata da Steve McCurry nel 1984, e successivamente pubblicata sulla copertina della rivista National Geographic Magazine del numero di giugno 1985. L’immagine divenne una sorta di simbolo dei conflitti afgani degli anni ottanta e una delle copertine più iconiche di tutti i tempi ed indusse migliaia di volontari a recarsi nei campi profughi


2020 06 4

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino simboli italiani della lotta alla mafia


2020 06 5

La foto del piccolo Aylan privo di vita, come è noto, ha provocato una ondata di indignazione che ha contribuito alla scelta della Merkel di aprire le porte ai profughi


Penso, quindi, che anche le immagini di questo triste periodo possano e debbano rappresentare un contributo di memoria, di ricordi forse spiacevoli, ma importanti per tutti noi. Abbiano, quindi, deciso di condividere questi momenti attraverso le immagini immortalate nel periodo di pandemia, per cercare di creare una memoria, una testimonianza vissuta in prima persona da conservare e trasmettere come ricordo e monito alle generazioni future, ma soprattutto di testimonianza di quanti, per particolari problematiche di salute, hanno dovuto affrontare con drammatica apprensione e paura l’incertezza e la drammaticità di questi momenti.