Torna alla homepage
CHI SIAMO COMITATO SCIENTIFICO COME ADERIRE CONTATTI
cerca
 
Homepage
Notizie in primo piano
FAQs (BPCO: Cosa Sapere)
Giornata Mondiale BPCO
Sezioni territoriali
Sportelli BPCO
Appuntamenti
Testimonianze
Video BPCO
Link
Facebook
 
 
 
 
 
Notizie in primo piano
Farma Report
Da gennaio 2016 è attivo presso le farmacie un servizio Farma Report gratuito che permettera di ottenere un documento riepilogativo dei farmaci acquistati nel corso dell'anno e che potrà essere utilizzato ai fini della detrazione fiscale, dell'irpef, delle spese farmaceutiche e sanitarie sostenute.
Il riepilogo personale che il farmacista potrà fornire in qualsiasi momento riporterà indicazione della data ed ora di acquisto il codice e la categoria del prodotto il prezzo unitario ed il numero dello scontrino fiscale di riferimento (normativa attuale con particolare riferimento alla risoluzione n. 19 del 15/02/2015 agenzie delle entrate - direzione centrale normativa e contenzioso).
Per l'attivazione del servizio farma report basta recarsi presso la propria farmacia e sottoscrivere la richiesta e consegnarla al farmacista e da quel momento sarà sufficiente effettuare gli acquisti normalmente presentando la propria tessera sanitaria.
Lazio. Arrivano i percorsi per la presa in carico dei pazienti cronici da parte dei medici di famiglia. Zingaretti firma decreto
Stabiliti i percorsi di presa in carico dei pazienti da parte dei medici di famiglia per persone con insufficienza respiratoria (Bpco), scompenso cardiaco, terapia anticoagulante orale (Tao), diabete. Nella prima fase i pazienti cronici individuati sono quelli con il Diabete tipo 2 e BPCO e questo significa che i soggetti presi in carico saranno circa 160mila. Zingaretti: "Meno sprechi e disagi".
Consulta Quotidiano Sanità Online
Case della Salute
Descrizione e obiettivi
La Casa della salute è da intendersi come la sede pubblica dove trovano allocazione, in uno stesso spazio fisico, i servizi territoriali che erogano prestazioni sanitarie, ivi compresi gli ambulatori di Medicina Generale e Specialistica ambulatoriale, e sociali per una determinata e programmata porzione di popolazione.
Le funzioni e le attività
Diverse sono le funzioni da allocare nella Casa della salute, alcune di natura amministrativa, altre di natura sanitaria e altre ancora di natura sociale. Esse possono essere aggregate in 4 aree principali a diverso grado di complessità essendo la casa della salute un modello che si adatta alle caratteristiche del territorio e non il contrario. Le Case della Salute offriranno ai cittadini un’unica sede territoriale di riferimento alla quale rivolgersi ogni giorno per i diversi servizi socio sanitari tra cui quelli per le patologie croniche Una risposta concreta, competente e adeguata ai diversi bisogni di assistenza.
Ambulatorio di cure primarie: il medico nel fine settimana e nei festivi
Queste strutture sono a disposizione di tutti, a prescindere dalla Asl di riferimento. Sono aperte il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19. Quali servizi trovi? Visite di medicina generale, medicazioni, prescrizione farmaci, visite specialistiche ed esami diagnostici, prescrizione di prestazione e terapie non differibili, rilascio certificati.
Fonte: www.salute.gov.it
Elenco Case della Salute
Elenco ambulatori
Ondate di calore - Ministero della Salute
Il Ministero coordina attività di previsione e monitoraggio di 27 città italiane. Il progetto, che rientra nelle attività del Ccm, il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, permette di prevedere le ondate di calore con 72 ore di anticipo, e di organizzare le conseguenti contromisure città per città.
Bollettino sulle ondate di calore
Ondate di calore - Consigli dell'Associazione Italiana Pazienti BPCO Onlus Fonte Agenda 2010 conoscere la BPCO
Ecco il nuovo testo della manovra sanità. Confermati tagli per 2,352 miliardi per il triennio 2015/2017. Domani alla Stato Regioni
Leggi il testo
Documento realizzato da Cittadinanzattiva dal titolo
"ISEE e disabilità: cosa c'è da sapere?"
Approfondimento sulla dichiarazione ISEE e agevolazioni previste per le persone con disabilità.
Per saperne di più
SANITA. Asma e bronchite, nuova combinazione farmacologica
È abbinata a dispositivo inalatore che ne facilita assunzione
Leggi la notizia
 
Racconti di un medico
di Gennaro D'Amato
I diritti d'autore andranno
all'Associazione Onlus
di ragazzi disabili "Tutti a scuola"
Tessera sanitaria europea.
Arriva l’App sullo smartphone per viaggiare sicuri
Per il compleanno della tessera europea di assicurazione e malattia, che sta per compiere 10 anni, è stata creata un’app per lo smartphone nelle varie lingue europee che si può scaricare dal sito del semestre di presidenza italiana dell'Ue. Grazie alla Team si viaggia sicuri e, in caso di necessità, si riceve assistenza sanitaria nei 28 paesi europei
07 Agosto - La tessera europea di assicurazione e malattia, Team, compie dieci anni e si regala un’app per lo smartphone. La tessera è ormai molto famosa e, stando agli ultimi dati diffusi, quasi 200 milioni di cittadini europei la portano in viaggio con loro. Probabilmente, però, qualcuno lo fa senza neanche saperlo, visto che la Team non è altro che il retro della tessera sanitaria nazionale o della carta regionale dei servizi valida per i cittadini di Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia. L’applicazione è disponibile in varie lingue e si può scaricare anche dal sito del semestre di presidenza italiana dell'Ue. Grazie alla Team si viaggia sicuri e, in caso di necessità, si riceve assistenza sanitaria nei 28 paesi europei compresi Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Basta esibirla negli ospedali o negli studi convenzionati con il sistema sanitario pubblico. Non copre, però, l’assistenza privata e i costi di un viaggio programmato per curarsi fuori dall’Italia. La tessera viene rilasciata a tutte le persone a carico del Servizio sanitario nazionale in possesso della cittadinanza italiana e con residenza in Italia e spetta anche ai cittadini extracomunitari.
Sanità Lazio: assistenza12 ore al giorno e nei festivi
Studi medici aperti 12 ore al giorno anche nel fine settimana e nei festivi.  I medici di medicina generale e pediatri di libera scelta saranno a disposizione dei pazienti 12 ore al giorno. La Regione ha messo le basi anche per garantire l’apertura degli studi nei week end e nei festivi. Tra gli obiettivi c’è anche il trasferimento delle cure per le patologie croniche dall’ospedale alle strutture sul territorio: in questo modo la Regione intende migliorare l’appropriatezza delle cure e garantire la continuità assistenziale ai pazienti.
Ecco cosa prevde l’accordo:
Assistenza territoriale h 24  con strutture per le cure primarie aperte 12 ore al giorno e attraverso il servizio di continuità assistenziale, ex guardia medica.
Cure primarie garantite anche nei giorni festivi e nelle giornate di sabato,  domenica e festivi.
Protocolli specifici per i pazienti con patologie croniche, come ad esempio diabete e scompensi cardiaci. Oltre ai protocolli operativi, per curare al meglio questi pazienti la Regione  utilizzerà anche una piattaforma clinica con cui condividere  informazioni cliniche tra i medici delle cure primarie e i presidi sanitari.
Riduzione dei tempi d’attesa per le prestazioni diagnostiche: partendo  dal piano già adottato per abbatterle e dall’appropriatezza in termini di spesa farmaceutica.
Interventi sotto controllo. Grazie a degli indicatori specifici sul processo e l’esito degli interventi eseguiti la Regione definisce un preciso sistema di rendicontazione attraverso l’utilizzo di  un innovativo sistema informatico.
Questi gli obiettivi che la Regione intende raggiungere:
Più qualità e appropriatezza delle prestazioni e dei servizi: sia di quelli della rete sociosanitaria territoriale che di quella ospedaliera.
Le nuove linee di indirizzo e sviluppo, tenendo conto delle articolazioni normative e contrattuali presenti ed in via di definizione.
Migliori prestazioni sul territorio attraverso un utilizzo più razionale delle strutture territoriali per le cure primarie.
Più sinergia tra la rete ospedaliera e quella delle cure primarie. In questo modo i cittadini potranno servirsi al meglio delle risorse sanitarie pubbliche disponibili.
Le nuove linee di indirizzo e sviluppo, tenendo conto delle leggi e delle normative.
“Nella sanità del Lazio sta cambiando tutto- è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: dopo l’approvazione dei piani operativi per la rete ospedaliera abbiamo iniziato gli investimenti nel settore sanitario e oggi abbiamo siglato un protocollo storico. Ci siamo dati tempo da oggi a settembre- ha detto ancora Zingaretti: lavoriamo e dimostriamo che il Lazio non è più la cenerentola dei sistemi sanitari ma sta diventando tra i sistemi sanitari potenzialmente più virtuosi”.
Protocollo di Intesa su Riorganizzazione dell'assistenza territoriale e medicina d'iniziativa nel Lazio
Scarica il documento
Liste di attesa
Qualora si avesse necessità di avere un appuntamento per una visita per un problema di salute urgente ci si può rivolgere al MMG, il quale, tramite CUP a loro dedicato, ha possibilità di prenotare una visita prioritaria entro due giorni.
Approvata dal Parlamento Europeo la nuova direttiva
sui prodotti del tabacco
Marzo 2014

A più di dieci anni dall'adozione del vecchio testo, è stata approvata la nuova direttiva sui prodotti del tabacco che, costituirà il nuovo contenuto legislativo di riferimento per la lavorazione, la presentazione e la vendita di questi prodotti.
Questa comporterà una maggiore tutela dei cittadini europei, con particolare attenzione ai giovani.
Dopo anni di lavoro, che ha coinvolto le istituzioni europee su questo tema, il Parlamento ha approvato a larga maggioranza una direttiva il cui scopo sarà quello di tutelare la salute dei consumatori, creando le condizioni per consentire a tutti i cittadini di prendere decisioni informate sui prodotti.

| Privacy e Cookies |
| Termini e condizioni di utilizzo |
© Associazione Italiana Pazienti BPCO ONLUS
C.F. 03202030965
Powered by
Effetti srl